Archivi del Blog

Lo studio della macchina

La prima ragione della schiavitù interiore dell’uomo è la sua ignoranza, e, soprattutto l’ignoranza di sé stesso. Senza la conoscenza di sé, senza la comprensione del moto e delle funzioni della sua macchina, l’uomo non può essere libero, non può

Pubblicato in Frammenti di un insegnamento sconosciuto, Gurdjieff, La Quarta Via Taggato con: , ,

Riconoscere una via vera

“Come si potrebbe riconoscere una via falsa?”, chiese qualcuno. “Come la si può riconoscere?”, disse Gurdjieff “È impossibile riconoscere una via falsa se non si conosce quella vera. Questo significa che è inutile tormentarsi su come riconoscere una via falsa.

Pubblicato in Frammenti di un insegnamento sconosciuto, Gurdjieff, La Quarta Via Taggato con: ,

L’uomo non ha un’anima

Molte cose sono possibili, disse Gurdjieff, ma occorre comprendere che l’essere dell’uomo, sia nella vita che dopo la morte, ammesso che esista dopo la morte, può essere di qualità molto differente. L’ ‘uomo macchina’, per il quale tutto dipende dalle

Pubblicato in Frammenti di un insegnamento sconosciuto, Gurdjieff, La Quarta Via Taggato con: , , ,

Necessità di aiuto

Colui che desidera la conoscenza deve fare egli stesso gli sforzi iniziali per trovarne la sorgente, per avvicinarla, servendosi delle indicazioni date a tutti, ma che generalmente la gente non desidera vedere, né riconoscere. La conoscenza non può venire agli

Pubblicato in Frammenti di un insegnamento sconosciuto, La Quarta Via, Ouspensky Taggato con: , ,

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi